icona categoria
Al Servizio

World’s 50 Best Bar 2017: vince l’American Bar del Savoy Hotel 

La prestigiosa classifica dei World’s 50 Best Bar 2017 ha premiato in particolar modo Londra e New York. Buoni piazzamenti per Europa, Asia e Australia, non benissimo l’Italia

L’edizione 2017 dei World’s 50 Best Bar, la più prestigiosa classifica mondiale di bar d’albergo e cocktail bar, è stata curata per la prima volta dal veterano dell’altrettanto nota premiazione the World’s 50 Best Restaurants William Reed. La vittoria è andata al londinese American Bar del Savoy Hotel, che è passato dalla seconda posizione del 2016 a conquistare la vetta del podio. The Dead Rabbit di New York, vincitore dell’anno scorso, scala al quinto posto, mentre in seconda, terza e quarta posizione troviamo rispettivamente il Dandelyan di Londra, il newyorkese The NoMad e ancora il londinese The Connaught.

Fortissimo dunque l’asse Londra-New york: la capitale britannica si conferma anche capitale della mixologia, aggiudicandosi 8 bar in classifica, dei quali ben 4 nelle prime 10 posizioni. 7 piazzamenti vanno invece alla Grande Mela, di cui 3 nella top ten.

Male l’Italia che si aggiudica soltanto un 33esimo posto con il Jerry Thomas di Roma. Esce invece dai primi 50 posti il Nottingham Forest di Dario Comini, a Milano, che l’anno scorso si era piazzato 38esimo e che per il 2017 scala alla 60esima posizione.

Erik Lorincz, Head Bartender del numero uno al mondo, ha dichiarato a fine premiazione che per arrivare a certi obbiettivi non bisogna pensare a premi e riconoscimenti, ma solo lavorare duramente e cercando sempre di soddisfare al meglio i propri clienti.

Cercheremo dunque di seguire il consiglio per l’edizione del prossimo anno.

Ecco la classifica completa dei World’s 50 Best Bar 2017:

1 American Bar, The Savoy Hotel – Londra
2 Dandelyan, Mondrian London – Londra
3 The NoMad, NoMad Hotel – New York
4 Connaught Bar, The Connaught – Londra
5 The Dead Rabbit Grocery and Grog – New York
6 The Clumsies – Atene
7 Manhattan – Singapore
8 Attaboy – New York
9 Bar Termini – Londra
10 Speak Low – Shanghai
11 Little Red Door – Parigi
12 Happiness Forgets – Londra
13 High Five – Tokyo
14 Licorería Limantour – Città del Messico
15 Atlas – Singapore
16 Dante – New York
17 Oriole – Londra
18 Broken Shaker – Miami
19 Candelaria – Parigi
20 Himkok – Oslo
21 The Gibson – Londra
22 Black Pearl – Melbourne
23 Floreria Atlántico – Buenos Aires
24 Operation Dagger – Singapore
25 28 HongKong Street  – Singapore
26 Trick Dog – San Francisco
27 Sweet Liberty – Miami
28 Indulge Experimental Bistro – Taipei
29 Lost & Found – Nicosia
30 Baba Au Rum – Atene
31 Tippling Club – Singapore
32 BlackTail – New York
33 Jerry Thomas Speakeasy – Roma
34 Le Syndicat – Parigi
35 Tales & Spirits – Amsterdam
36 Bar Benfiddich – Tokyo
37 Employees Only – New York
38 Schumann´s – Monaco di Baviera
39 La Factoría Old – San Juan di Puerto Rico
40 Quinary – Hong Kong
41 Aviary – Chicago
42 Mace – New York
43 Nightjar – Londra
44 Linje Tio – Stoccolma
45 The Baxter Inn – Sydney
46 ABV – San Francisco
47 Native – Singapore
48 Tommy’s – San Francisco
49 Lobster Bar – Hong Kong
50 Imperial Craft – Tel Aviv

 

Di Marianna Zarini

Articoli
Correlati